Modern Boho Bride. Dietro le quinte di un Inspirational Shoot: La Fotografia

Come promesso, continuiamo il racconto di cosa si cela dietro le quinte di un wedding inspirational shoot.

Oggi vi parliamo della fotografia e del perché abbiamo scelto di collaborare con Giulia Santarelli.

La nostra scelta è ricaduta su di lei per le sue abilità nello storytelling, perché come dice anche lei «Per un fotografo che ama narrare una storia c’è sempre la necessità di costruire un filo logico nel momento in cui scatta».

 

IMG-20161018-WA0026

Per questo servizio, l’obiettivo era incentrato sull’attesa della sposa, sulla sua bellezza e il suo abito meraviglioso.

IMG-20161018-WA0029

Volevamo che fosse messo in risalto il suo muoversi tra i dettagli, gli scorci, le linee prospettiche ed architettoniche di una location semplice e bucolica, così da dare vita a un vero e proprio gioco tra le parti in cui gli oggetti, attraverso il movimento della sposa, acquisissero vita propria sprigionando tutta la loro forza.

IMG-20161018-WA0031
Altra caratteristica molto importante sono stati i ritratti, di forte impatto visivo, ma allo stesso tempo minimal, eleganti e puliti.

Giulia raccontando il suo approccio ricorda ancora «Necessario è stato sfruttare il disegno delle luci e delle ombre, sui singoli particolari, che sono stati pensati e realizzati con estrema cura da mani sapienti, di artigiane favolose.»

IMG-20161018-WA0035

Come chiudere questo secondo racconto se non con un GRAZIE grande quanto una casa a Giulia Santarelli, professionista, donna  straordinaria, ma anche amica speciale che con il suo occhio e la sua passione ha fermato il tempo rendendolo ancora più bello di quello che è!

Con Amore

Giorgia e Anna Veronica

Modern Boho Bride. Dietro le quinte di un Inspirational Shoot

Oggi torniamo a scrivere sul nostro blog per parlarvi di come nasce un inspirational shoot attraverso il racconto a più puntate di un progetto che abbiamo ideato e curato personalmente e che è stato pubblicato qualche settimana fa sul blog americano Wedding Chicks

Il Post di oggi è dedicato a spiegare l’idea da cui siamo partite e per presentare il team che ha permesso che tutto ciò si trasformasse in realtà, quelli che seguiranno nelle prossime settimane invece saranno dei focus sul lavoro dei differenti fornitori coinvolti.

16641021_597272130464377_3172807544506586202_n

La prima parola che ci viene in mente è collaborazione, la seconda condivisione. Sì, perché realizzare un servizio fotografico è un’operazione molto impegnativa e lunga che poggia le sue fondamenta sul lavoro in team, sul coordinamento di professionalità differenti, idee chiare e intenti comuni.

Ecco quindi che il primo passo da fare è quello di creare il gruppo creativo che andrà a dare vita al progetto.

Noi per questo shooting abbiamo scelto di collaborare con: Giulia Santarelli per la Fotografia  Tenuta Pantano Borghese per la location, le ragazze di Paper-Pow per il Graphic Design e il Laser Cut, Barbara di Farfalle Rare per il Floral Design, Sara Iaco de Il Lato Creativo per i Gioielli, Elisabetta Polignano e Livia Dell’Orefice de Il Giardino Fiorito delle Spose per l’abito, la modella Tamara D’Andria de L’Amica della Sposa Bridal Stylist & Consultant, Catalina Pelayo per il trucco e acconciatura e Michela Carboni Personal Chef per la Naked Cake.

L’idea di questo shooting è nata dalla volontà di mostrare una sposa moderna ed elegante, dai gusti decisi, sicura di sé e della sua bellezza, ma al tempo stesso romantica e sognatrice, che fosse fonte d’ispirazione per una sposa contemporanea sempre in cerca di qualcosa di unico.

ph Giulia Santarelli

ph Giulia Santarelli

Una contemporanea cenerentola che si muove in uno spazio caldo, dal forte impatto emotivo, ma dall’architettura rustica, minimale e scarna.

Il mood scelto è un Modern Boho contaminato da differenti stili, quali il geometrico-nordico e il rustico, rintracciabili nei dettagli dell’allestimento, grafici e floreali.

ph Giulia Santarelli

ph Giulia Santarelli

Per ora è tutto ci vediamo al prossimo post dedicato alla fotografia!

Con Amore

Giorgia e Anna Veronica

UN’AMICA DELLA SPOSA UN PO’ SPECIALE: LA BRIDAL STYLIST

Oggi finalmente dopo tanto tempo torniamo a scrivere sul blog, e lo facciamo con un argomento che riteniamo essere molto utile per le sposine, soprattutto in questo periodo dell’anno, quando cioè si iniziano a fare le prime ricerche in rete, si prendono i primi appuntamenti negli atelier per provare l’abito visto su questa o quell’altra rivista, si aspettano le nuove collezioni.

Vi parleremo della scelta dell’abito e di una nuova figura professionale, che pian piano sta prendendo piede anche qui in Italia, preziosa per tutte quelle spose che vorranno arrivare al giorno delle nozze sicure di sé, ma soprattutto rilassate. Chi è? Semplice: la Bridal Stylist.

Per capire meglio cosa fa, abbiamo intervistato per voi Tamara D’Andria, che da oltre 10 anni collabora con i più grandi professionisti del mondo del wedding e dal 2013 affianca alla professione di modella e blogger proprio quella di Bridal Stylist, conosciuta dalle spose come L’amica della sposa

PMG_0426

Tamara D’Andria

Chi è e qual è il ruolo della Bridal Stylist?

La Bridal stylist è una consulente d’immagine specializzata nel look e nel portamento della sposa, da non confondere con la Wedding Planner della quale può essere un’ottima partner.

Il suo compito è quello di aiutare la futura sposa nelle decisioni che concernono la scelta dell’abito in linea con il suo stile e adatto alla sua forma fisica, per risaltare la sua silhouette e nascondere i suoi difetti. Una volta fatta la scelta più importante, poi, si passa all’ abbinamento degli accessori come velo, scarpe e gioielli.

BridalStylist-00456

Oltre alla consulenza, la Bridal Stylist può svolgere un ruolo ancora più attivo e prezioso assistendo la sposa anche nel giorno delle nozze aiutando lei e i parenti a tenere la calma e a calcolare i tempi fino all’arrivo in chiesa.

Non può mancare poi il supporto per la vestizione della sposa, il coordinamento del taglio del nastro e l’entrata e l’uscita della chiesa con paggetti e damigelle, e per finire l’ assistenza durante gli scatti fotografici.

BridalStylist-00460

Nella scelta dell’abito che consigli ti senti di dare alle nostre sposine?

E’ molto importante scegliere l’abito adatto alla propria forma fisica e ai proprio colori. La prima cosa da fare è una bella e approfondita ricerca online per capire cosa NON piace in un abito da sposa. Successivamente si deve fare assolutamente attenzione nella scelta dei tessuti in base anche al periodo delle nozze. Si deve cercare di creare armonia al corpo senza appesantire le parti più rotonde, evidenziare la silhouette e se poi la parte superiore del corpo è più piccola di quella inferiore, l’abito dovrà essere più importante nella parte superiore e più semplice in quella inferiore per spostare l’attenzione.

Siamo convinte che i consigli di Tamara vi saranno utilissimi e se pensate di aver bisogno di un aiuto ulteriore non esitate a contattarla, perché avere accanto una professionista appassionata e con esperienza che vi supporta è uno dei regali più belli che in un giorno così importante come quello del vostro matrimonio potrete farvi!

Con Amore

Giorgia e Anna Veronica

Wedding Day Coordinator: affidarsi e rilassarsi

Il post di oggi è dedicato a uno dei servizi più delicati e fondamentali che riguardano il nostro lavoro, uno di quelli che, ne abbiamo quotidiana conferma, le spose apprezzano maggiormente! Parliamo del Wedding Day Coordinator, che ci piace riassumere nel binomio affidarsi e rilassarsi!

Il Wedding Planner agisce, quando coinvolto nella fase di ideazione e pianificazione completa, a stretto contatto con gli sposi, nelle scelte fondamentali e marginali (se esistono scelte marginali, ma questo è un altro discorso!), accogliendo dubbi e perplessità, offrendo sostegno continuo e dispensando consigli dettati dall’occhio professionale e lucido.
Capita spesso, però, che gli sposi, lecitamente, riescano a gestire le prime fasi di concretizzazione del loro grande giorno, e che, in quei fatidici 5-4 mesi che precedono l’evento inizino a sentirsi un po’ sovraccarichi di scadenze, promemoria ed emozioni. La possibilità di chiamare in campo un Wedding Planner diventa più concreta nel momento in cui si realizza che delegare l’organizzazione finale e il coordinamento del grande giorno coincide con riuscire a rilassarsi nella fase degli ultimi grandi preparativi e godersi la festa quando le gambe un po’ molli avranno lasciato spazio solo a sorrisi decisi!

ph. Pinterest

Wedding Day Coordinator non consiste solo, lo diciamo sempre, nel compito di accoglienza e di sistemazione fittizia, ma riguarda quelle ultime (fondamentali!) settimane in cui tutto va deciso secondo i voleri della pianificazione generale e in cui è totalmente vietato che le emozioni prendano il sopravvento, a scapito di mesi e mesi di lavoro!
Come entriamo quindi in campo per prendere in mano la gestione di quel giorno? Incontriamo gli sposi per farci raccontare cosa è stato fatto fino ad allora, quali sono i fornitori coinvolti e quelle che sono le condizioni per noi importanti da conoscere.
Di fronte ad alcune questioni irrisolte, siamo in tempo per correre ai ripari, e tra sopralluoghi e dritte dell’ultimo minuto, prendiamo per mano gli sposi e ci assicuriamo della loro tranquillità, facendoci “gettare addosso” stress e pensieri.

“My Wedding Journal”, realizzato da Fox Craft in esclusiva per Parade

Quando, puntuale, arriva il grande giorno, il servizio di Wedding Day Coordinator garantisce che i tempi siano rispettati e che ogni cosa si svolga secondo la tabella di marcia, provata e approvata nelle fasi organizzative!

Non resta che rilassarsi sul serio, brindare, ridere e condividere con gli ospiti la gioia di quei momenti rapidissimi, eppure eterni, senza temere gli imprevisti: anche se proveranno a partecipare alla festa, saranno risolti (e allontanati!) prima che chiunque possa rendersene conto!
Con Amore,
Giorgia e Anna Veronica

Questioni di Green Style

Finalmente torniamo a scrivere sul blog. Sappiamo di essere state un po’ latitanti nell’ultimo periodo, ma stiamo organizzando dei matrimoni bellissimi che non vediamo l’ora di raccontarvi e farvi vedere!
Oggi in questa calda giornata di sole vogliamo parlarvi di una Donna straordinaria, del suo lavoro e delle sue mille attività.
Vi presentiamo Dana Frigerio designer di giardini e blogger di danagardendesign, vero vulcano di idee, Direttore della rivista digitale Blossom zine, la prima in Italia completamente gratuita dedicata al concetto di Green Style declinato in differenti settori, come il giardinaggio, il design in tutte le sue forme, i viaggi, la cucina vegetariana, l’arte della mise en place fatta con fiori edibili e la composizione floreale creativa.
Perché ci piace Blossom? Perché ruota attorno ai fiori e alle piante, senza diventare rivista di settore, ma aperta a chi ama le cose belle, i colori, le stagioni e vuole curiosare a riguardo! Da idee su come arredare un angolo di casa a consigli per rinverdire balconi, terrazzi, salotti e suggerimenti per vivere e godere di ogni pianta, fiore, frutto da coltivare, stupire fidanzati o amici con ricette buonissime e originali che fanno bene anche agli occhi e al cuore, secondo pratiche consapevoli.
Non solo: Blossom zine è un viaggio tra bellezze nascoste, borghi incantati e terre inesplorate. Una di quelle riviste che ti catapultano in luoghi da favola e svegliano il desiderio di correre lì!

Blossom zine Spring 12 2016 COVER BHBlossom zine è un progetto editoriale caratterizzato da una forte identità grafica, unica nel suo genere. È interamente bilingue e di ampio respiro internazionale: si avvale, infatti, di circa 160 collaboratori italiani ed esteri. La sua forza, inoltre, sta nell’essere disponibile gratuitamente sulla piattaforma americana Issuu.com; grazie a queste caratteristiche la rivista viene letta in più di 90 paesi nel mondo.

Ma Dana non riesce a stare ferma neanche un minuto, ed ecco quindi che la ritroviamo su youtube e sui maggiori social network, con un altro interessantissimo e meraviglioso progetto: il canale 2 Ladies in giardino con spensieratezza, a fianco di Simonetta Chiarugi, curatrice del blog aboutgarden.

cartolina 2 ladies retro RGB brSul canale ogni settimana troverete video tutorial con consigli su come realizzare decorazioni floreali, ricette di cucina con le erbe, e diverse tecniche di coltivazione, il tutto condito … con spensieratezza!
A caratterizzare i video realizzati dalle 2 Ladies è il tono ironico e leggero, che non manca di professionalità, con il quale sono trattati gli argomenti, vari e articolati, che coinvolgono non solo gli appassionati del settore, ma un pubblico più vasto.

Come abbiamo scritto all’inizio di questo post, Dana è una donna dalle mille idee, un vero e proprio vulcano creativo, sempre attiva sui canali social principali come Facebook, Instagram, Twitter e Pinterest, non solo attraverso la rivista e il canale youtube, ma anche con alcuni tra i più bei contest del mondo virtuale, come quello sulla creazione di moodboard floreali e “Mostrami le piante di casa tua”, che stimolano la condivisione e la forza del networking!

blossom-zine-

Contest Creazione Moodboard Floreali

10333716_1044165422347225_7199984998219138891_o

Linee guida per il contest “Mostrami le piante di casa tua”

Non vi resta che entrare nel mondo di Blossom zine e dintorni e lasciarvi affascinare dai colori che vi travolgeranno e da nuove passioni targate Green Style!

Con Amore,

Giorgia e Anna Veronica